Rimani in contatto

Segui la nostra pagina

Facebook!

e clicca "Mi piace!"

https://www.facebook.com/

seminarioarenzano/

 

Sei amico di P. Andrea?

Vuoi contattarlo in maniera più immediata?

3478242731

Salva il numero e invia un messaggio su Whatsapp scrivendo il tuo nome e cognome

Chi è online

 13 visitatori online

Santi

7 febbraio

San Riccardo


Leggi tutto...

La parola a P. Paolo

 

A TU PER TU CON P. PAOLO GALBIATI  RETTORE

DEL SEMINARIO DI GESU' BAMBINO

 

10 GIUGNO 2017

ORDINAZIONE SACERDOTALE DI P. LORENZO GALBIATI CARMELITANO SCALZO
AL SANTUARIO DI GESÙ BAMBINO IN ARENZANO (GENOVA)

«Grazie, Eminenza, per il legame di tanti anni»: con queste parole Padre Saverio Gavotto, neo Provinciale della dei Carmelitani Scalzi Liguri, ha ringraziato il Cardinale Arcivescovo Angelo Bagnasco al termine dell’Ordinazione Sacerdotale di Fra Lorenzo Galbiati della Risurrezione avvenuta il 10 giugno 2017  al Santuario di Gesù Bambino di Praga ad Arenzano (GE).

La celebrazione ha avuto luogo nella Basilica gremita di fedeli, di cui molti provenienti dal paese di origine del neo Sacerdote P. Lorenzo: Buccinasco (Milano).
È infatti nativo lombardo Lorenzo, classe 1989, entrato nel Seminario minore di Arenzano a 10 anni e ammesso al noviziato dopo l’esame di maturità, a 20 anni. «Un cammino a tratti tortuoso», come ha ricordato sempre P. Saverio.

Forte la commozione e la trepidazione, non solo dei fedeli ma soprattutto di Fra Lorenzo. Anche il Cardinale ha sottolineato con bontà paterna: «Mentre imponevo le mani sul tuo capo, Lorenzo, tremavi! Ecco: continua a tremare! Non di paura, ma  per la meraviglia di questo dono, che hai appena ricevuto».

La ricca omelia dell’Arcivescovo ha toccato il cuore di tutti. Ricordata come un discorso profuso di speranza, di gioia, di amore e di semplicità rivolto tutto a Fra Lorenzo, ma anche ad ogni presbitero.  In essa Bagnasco definisce i cristiani e in particolare il festeggiato  come “la storia del mondo”, una storia che si ripete ma che non è monotona, una storia che ha come capo Gesù Cristo. «Noi non dobbiamo partecipare o assistere alla storia, noi dobbiamo essere la storia, dobbiamo farci attori del progetto che il Padre ha previsto per noi».

Il Cardinale si è soffermato su punti nodali della spiritualità sacerdotale: la trasformazione dell’uomo di Dio. L’ordinazione sacerdotale trasforma intimamente il cuore e la vita dell’ordinando. Lascia certo i limiti, i peccati, affinchè rimaniamo umili. Ma gli cambia radicalmente il cuore. Ora non agisce più lui, ma Cristo.

Un sacerdote, religioso, carmelitano: questi i tre aspetti su cui poi l’Arcivescovo ha voluto riflettere, come per tracciare un programma di vita per P. Lorenzo.

Ovviamente la gioia e l’emozione forte da parte della famiglia di P. Lorenzo (un suo fratello è sacerdote dal 2009, consacrato anche lui dal Cardinal Bagnasco) e da parte di tutti i fedeli non sono mancate.

La festa in onore del novello sacerdote è proseguita con un momento conviviale, preparato e avvenuto nel Seminario di Gesù Bambino annesso al Santuario, dove vivono ben 26 ragazzi provenienti dal Nord Italia, che camminano insieme per discernere la propria vocazione. Tutti loro – impegnati nel servizio e nel canto, nella preparazione e nello svolgimento della grande festa – sono stati salutati e incoraggiati dal Cardinale, appena dopo la Celebrazione in sacrestia. Proprio in questo clima di famiglia, anche P. Lorenzo maturò la chiamata di diventare carmelitano e sacerdote.

Questo 10 giugno resterà sempre nel cuore di Padre Lorenzo della Risurrezione, scelto anche lui pescatore di uomini, per salvarli con la grazia del Signore.

«Non temere», ha detto ancora il Cardinale Arcivescovo al neo sacerdote. «Il Signore e la Vergine Maria non ti lasceranno mai. E anche noi».

Buon cammino, Padre Lorenzo! Buon ministero! Grazie per la tua testimonianza, seme di altre sante e numerose vocazioni per la Chiesa e il Carmelo.

Gabriele Deiana, seminarista di Arenzano

P. Paolo Galbiati, Rettore del Seminario

 


Qui di seguito alcune immagini della Solenne Cerimonia presieduta da S. E. Card. Angelo Bagnasco

Il momento toccante dell'imposizione delle mani


L'abbraccio con il Cardinale Arcivescovo


All'altare a partire da sinistra: Il Padre Provinciale P. Saverio, Il Cardinale, P. Lorenzo Galbiati neo sacerdote, P. Paolo Galbiati fratello del neo sacerdote

La foto con mamma e papà dei due fratelli sacerdoti e il Cardinale

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

Gratta & Vinci

Inserisci il codice segreto che hai trovato sul foglio delle vacanze estive:




Galleria fotografica

Ridere con Dio

La barzelletta della settimana:


Lassù

San Pietro ferma un defunto che cerca di intruffolarsi in paradiso: «No, no, carino! Tu non puoi entrare. Hai detto troppe bugie!»

«Ma San Pietro caro, cerca di capirmi... in fondo anche tu sei stato pescatore!»